ma tu dentro mi parlavi

Nelle chiavi di violino

nelle brezze del mattino

nelle stive delle navi

c’eri tu che mi parlavi

nelle stanze ormai scordate

nelle ampie scalinate

nei sorrisi dei più savi

c’eri tu che mi parlavi

nelle ore mattutine

nelle sere senza fine

nel ricordo delle chiavi

c’eri tu che mi parlavi

tu che mi cantilenavi

quelle tre quattro parole

sempre quelle e quelle sole

e la testa trapanavi

eri tu che mi parlavi

eri tu a parlarmi dentro

fino ad uno sfinimento

senza niente che si lavi

che si spurghi del suo lutto

senza niente che ritorni

come quando c’era tutto

e seguendone i contorni

quelle tracce di quel niente

tu parlavi e mi dicevi

mi parlavi veramente

ma non ci capivo niente

0 Responses to “ma tu dentro mi parlavi”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Categorie

Archivi

Follow hashtagpoesia on WordPress.com

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: