sonetto dello scrittore e del lettore morto

come leggere ancora gli aggettivi
nelle prose in cerca di poesia
libri che parlano di cose e uomini
preparati come si fa coi morti

e scritti da quelli presunti vivi
letti da morti con l’anestesia
cercando un senso dentro a tutti i nomi
una corrente che piano li porti

dove ci siano specchi testimoni
oppure un occhio che li renda vivi
qualcosa che ne affermi l’esistenza

che dica vivi sei vero respiri
che non ti lasci davanti a bivi
perché vivere in fondo è far presenza.

0 Responses to “sonetto dello scrittore e del lettore morto”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Categorie

Archivi

Follow hashtagpoesia on WordPress.com

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: